vacanze estive 2011

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

vacanze estive 2011

Messaggio  dj_miki il Gio Giu 30, 2011 10:35 am

dove andrete in vacanza? avete suggerimenti?

video intervista agli agenti di viaggio, con suggerimenti e mete più gettonate:

ANDRIA – Dove trascorrere quest’anno le vacanze estive: l'inchiesta video

_________________
chi si accontenta gode, chi gode non si accontenta maiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
avatar
dj_miki
Admin
Admin

Numero di messaggi : 3556
Data d'iscrizione : 22.04.09
Località : ANDRIA

Visualizza il profilo http://www.futsalandria.it

Torna in alto Andare in basso

vacanze estive 2011

Messaggio  NEW BLU GENERATION il Gio Giu 30, 2011 4:03 pm

dj_miki ha scritto:dove andrete in vacanza? avete suggerimenti?

video intervista agli agenti di viaggio, con suggerimenti e mete più gettonate:

ANDRIA – Dove trascorrere quest’anno le vacanze estive: l'inchiesta video

A dandr Very Happy
avatar
NEW BLU GENERATION
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 39
Località : ANDRIA (AD)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  In The Main il Gio Giu 30, 2011 4:09 pm

dopo la montagna tedesca dell'anno scorso (Saup a l'askr)........

anche quest'anno andrò in montagna, ma questa volta in Francia:
"Seus à la Verand"

Very Happy
avatar
In The Main
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 18.09.08
Località : Andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  crisantemi17 il Gio Giu 30, 2011 5:15 pm

dj_miki ha scritto:dove andrete in vacanza? avete suggerimenti?

video intervista agli agenti di viaggio, con suggerimenti e mete più gettonate:

ANDRIA – Dove trascorrere quest’anno le vacanze estive: l'inchiesta video
vacanze 2011?????? ............CAMPOVOLO2.0....... e poi tanto mare....(meteo permettendo)
avatar
crisantemi17
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 1011
Data d'iscrizione : 08.06.09
Età : 37
Località : andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Massimein il Ven Lug 01, 2011 6:46 am

Thai, thai, thai, geek geek
avatar
Massimein
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 16.06.08
Età : 37

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

vacanze estive 2011

Messaggio  mimmmo il Sab Lug 02, 2011 9:14 am

Massimein ha scritto:Thai, thai, thai, geek geek
io non riesco a capire come si dice che soldi non ci sono..e sono andato a sentire per una settimana in italia e i prezzi sono da pazzi ed erano per lo più occupati!!!sarò io strano..bhoo
avatar
mimmmo
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 1937
Data d'iscrizione : 19.10.09
Età : 29

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

vacanze estive 2011

Messaggio  NEW BLU GENERATION il Sab Lug 02, 2011 10:13 am

mimmmo ha scritto:
Massimein ha scritto:Thai, thai, thai, geek geek
io non riesco a capire come si dice che soldi non ci sono..e sono andato a sentire per una settimana in italia e i prezzi sono da pazzi ed erano per lo più occupati!!!sarò io strano..bhoo

La crisi e solo per pochi italiani che realmente non lavorano, ma per il resto e solo gente che si lamenta e si sà noi italiani siamo bravi a lamentarci.
I vann tutt in ferie ogni ann ogni ann pur facendo debiti.
avatar
NEW BLU GENERATION
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 39
Località : ANDRIA (AD)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  vecchio NBG 1980 il Sab Lug 02, 2011 11:32 am

Massimein ha scritto:Thai, thai, thai, geek geek
Bioit a ta massime' ci volevo venire anch'io.....se partite piu' tardi, tipo verso il 14 agosto....io ci sono.....
avatar
vecchio NBG 1980
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 1888
Data d'iscrizione : 13.09.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Massimein il Sab Lug 02, 2011 5:35 pm

valerioforzandria ha scritto:
mimmmo ha scritto:
Massimein ha scritto:Thai, thai, thai, geek geek
io non riesco a capire come si dice che soldi non ci sono..e sono andato a sentire per una settimana in italia e i prezzi sono da pazzi ed erano per lo più occupati!!!sarò io strano..bhoo

La crisi e solo per pochi italiani che realmente non lavorano, ma per il resto e solo gente che si lamenta e si sà noi italiani siamo bravi a lamentarci.
I vann tutt in ferie ogni ann ogni ann pur facendo debiti.

0 debiti, oculata spesa e ottima conoscenza dei siti internet.
avatar
Massimein
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 16.06.08
Età : 37

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  magic world il Sab Lug 02, 2011 7:57 pm

Massimein ha scritto:
valerioforzandria ha scritto:
mimmmo ha scritto:
Massimein ha scritto:Thai, thai, thai, geek geek
io non riesco a capire come si dice che soldi non ci sono..e sono andato a sentire per una settimana in italia e i prezzi sono da pazzi ed erano per lo più occupati!!!sarò io strano..bhoo

La crisi e solo per pochi italiani che realmente non lavorano, ma per il resto e solo gente che si lamenta e si sà noi italiani siamo bravi a lamentarci.
I vann tutt in ferie ogni ann ogni ann pur facendo debiti.

0 debiti, oculata spesa e ottima conoscenza dei siti internet.

giustissimo quello che dici... una settimana a las vegas l'ho pagata quanto pagherei in sardegna preventivi (fatti su internet) alla mano...
avatar
magic world
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 3009
Data d'iscrizione : 03.07.08
Età : 32
Località : Margherita di Savoia

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

vacanze estive 2011

Messaggio  mimmmo il Dom Lug 03, 2011 9:51 am

magic world ha scritto:
Massimein ha scritto:
valerioforzandria ha scritto:
mimmmo ha scritto:
Massimein ha scritto:Thai, thai, thai, geek geek
io non riesco a capire come si dice che soldi non ci sono..e sono andato a sentire per una settimana in italia e i prezzi sono da pazzi ed erano per lo più occupati!!!sarò io strano..bhoo

La crisi e solo per pochi italiani che realmente non lavorano, ma per il resto e solo gente che si lamenta e si sà noi italiani siamo bravi a lamentarci.
I vann tutt in ferie ogni ann ogni ann pur facendo debiti.

0 debiti, oculata spesa e ottima conoscenza dei siti internet.

giustissimo quello che dici... una settimana a las vegas l'ho pagata quanto pagherei in sardegna preventivi (fatti su internet) alla mano...
scusate..giusto che state mi dite un paio di siti per risparmiare un pò?? Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
avatar
mimmmo
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 1937
Data d'iscrizione : 19.10.09
Età : 29

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  In The Main il Dom Lug 03, 2011 11:20 am

per prenotare online con totale sicurezza il miglior è: tifoandria.forumattivo.combooking.com
avatar
In The Main
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 18.09.08
Località : Andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  In The Main il Lun Lug 11, 2011 9:54 am

ESTATE IN CITTÀ: SOLO IL 20%
IN VACANZA, COSTI STELLARI


ROMA - Solo il 20% degli italiani quest'anno andrà in vacanza e il 62% per una sola settimana, con un aumento medio della spesa per famiglia di 200 euro. Lo rileva una indagine dell'Associazione per la Difesa e Orientamento Consumatori secondo cui il budget per il 56% dei vacanzieri è mediamente di 700 euro e le mete più gettonate sono agriturismi e terme. Secondo l'Associazione, dunque, «sarà un'estate nera per il turismo: solo un quinto degli italiani andrà in vacanza e la maggior parte di questi opterà per viaggi brevi e economici - dichiara Carlo Pileri, Presidente dell'Adoc - secondo i risultati dell'indagine sei italiani su dieci soggiorneranno al massimo per una settimana, mentre solo l'1% potrà permettersi quasi un mese di relax. Anche perch‚ per spostarsi e alloggiare quest'anno si spenderanno in media 200 euro in più che nel 2010». L'Adoc sottolinea come il costo di un traghetto quest'anno è aumentato del 70%, pari a circa 230 euro di aggravio rispetto allo scorso anno e per un biglietto aereo di andata e ritorno si spendono in media 112 euro in più, un rialzo del 25%, un biglietto del treno costa il 7% in più. Prendere l'auto comporterà un esborso maggiore di oltre 20 euro per due pieni. In rialzo dell'1,6% anche i pacchetti vacanza «tutto compreso», mentre l'alloggio in un albergo a mezza pensione per una settimana costa lo 0,8% in più. La spesa media di una singola persona, per viaggio e alloggio, si aggira sui 700 euro, solo il 2% ha preventivato un budget superiore a 1000 euro per le proprie vacanze. Inoltre, il carovita ha costretto a ridurre drasticamente il soggiorno fuori casa.

Dunque crescono i viaggi low cost, scelti dal 39% dei vacanzieri e quelli pagati a rate, circa l'11%. Secondo l'Aduc, infatti, l'indebitamento per le vacanze sta divenendo una pratica diffusa, in crescita di circa il 2% rispetto allo scorso anno, per un importo medio tra i 1500 e i 2000 euro, sia i viaggi, che i gli alberghi e i ristoranti oggi vengono pagati a rate. «Con il rischio, elevato - si sottolinea - che il relax di una settimana si tramuti in un sacrifico economico troppo oneroso da sostenere durante il resto dell'anno, visto che gli interessi arrivano anche fino al 24%». Anche i tour operator stessi offrono prodotti finanziari ad hoc, che vanno ad aggiungersi agli altri tipi d'indebitamento. «Il 58% sceglierà l'Italia e in particolare le località marittime come meta del proprio viaggio - continua Pileri - per chi andrà all'estero la meta preferita è l'Europa, in particolare le città d'arte, solo il 23% si sposterà oltreoceano. Il 62% acquisterà un biglietto low-cost o si organizzerà in completa autonomia, magari in camper. I campeggi hanno registrato un aumento del prenotazioni del 2%, diventando la meta preferita dal 5% dei vacanzieri». Infine Adoc segnala come un nuovo fenomeno che sta prendendo sempre più piede è il couch surfing, letteralmente «saltare da un divano all'altro». È un programma che permette di mettere in contatto persone da ogni parte del mondo. C'è chi mette a disposizione una stanza della sua casa e c'è chi parte e cerca un posto in cui poter sostare per qualche giorno. «È un sistema che offre la possibilità di viaggiare a costi molto bassi, una sorta di tour operator fai-da-te. Solo in Italia sono oltre 33mila i »praticanti«, che crescono alla media del 2% l'anno. L'età media è molto bassa, intorno ai 28 anni ma ci sono casi in cui viaggiare in questo modo sono persone ultra sessantenni».

leggo.it
avatar
In The Main
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 18.09.08
Località : Andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

vacanze estive 2011

Messaggio  mimmmo il Lun Lug 11, 2011 1:38 pm

In The Main ha scritto:ESTATE IN CITTÀ: SOLO IL 20%
IN VACANZA, COSTI STELLARI


ROMA - Solo il 20% degli italiani quest'anno andrà in vacanza e il 62% per una sola settimana, con un aumento medio della spesa per famiglia di 200 euro. Lo rileva una indagine dell'Associazione per la Difesa e Orientamento Consumatori secondo cui il budget per il 56% dei vacanzieri è mediamente di 700 euro e le mete più gettonate sono agriturismi e terme. Secondo l'Associazione, dunque, «sarà un'estate nera per il turismo: solo un quinto degli italiani andrà in vacanza e la maggior parte di questi opterà per viaggi brevi e economici - dichiara Carlo Pileri, Presidente dell'Adoc - secondo i risultati dell'indagine sei italiani su dieci soggiorneranno al massimo per una settimana, mentre solo l'1% potrà permettersi quasi un mese di relax. Anche perch‚ per spostarsi e alloggiare quest'anno si spenderanno in media 200 euro in più che nel 2010». L'Adoc sottolinea come il costo di un traghetto quest'anno è aumentato del 70%, pari a circa 230 euro di aggravio rispetto allo scorso anno e per un biglietto aereo di andata e ritorno si spendono in media 112 euro in più, un rialzo del 25%, un biglietto del treno costa il 7% in più. Prendere l'auto comporterà un esborso maggiore di oltre 20 euro per due pieni. In rialzo dell'1,6% anche i pacchetti vacanza «tutto compreso», mentre l'alloggio in un albergo a mezza pensione per una settimana costa lo 0,8% in più. La spesa media di una singola persona, per viaggio e alloggio, si aggira sui 700 euro, solo il 2% ha preventivato un budget superiore a 1000 euro per le proprie vacanze. Inoltre, il carovita ha costretto a ridurre drasticamente il soggiorno fuori casa.

Dunque crescono i viaggi low cost, scelti dal 39% dei vacanzieri e quelli .....
e in particolare le località marittime come meta del proprio viaggio - continua Pileri - per chi andrà all'estero la meta preferita è l'Europa, in particolare le città d'arte, solo il 23% si sposterà oltreoceano. Il 62% acquisterà un biglietto low-cost o si organizzerà in completa autonomia, magari in camper. I campeggi hanno registrato un au..
. a costi molto bassi, una sorta di tour operator fai-da-te. Solo in Italia sono oltre 33mila i »praticanti«, che crescono alla media del 2% l'anno. L'età media è molto bassa, intorno ai 28 anni ma ci sono casi in cui viaggiare in questo modo sono persone ultra sessantenni».

leggo.it
secondo me non è vero. ogni anno dicono così..che sono pochi..poi ste tutt choin..i costi è vero che sono aumentati parecchio..ma i posti son sempre pieni.
avatar
mimmmo
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 1937
Data d'iscrizione : 19.10.09
Età : 29

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Massimein il Lun Lug 11, 2011 2:35 pm

Nella settimana che precede e segue il Ferragosto è ovvio che sia sempre pieno, l'offerta quella è. Sono gli altri periodi che ne risentono tanto della crisi.
avatar
Massimein
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 16.06.08
Età : 37

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Udveit il Mar Lug 12, 2011 7:16 am

Secondo me il tutto esaurito o sold out non esiste più da una vita!!! C'è gente e mi è capitato di persona, che ha prenotato ad Aprile la crociera ed io recandomi in agenzia un mese prima l'ho trovata con cabina migliore e a 200€ in meno... Calcolate che ieri volevo trovare un posto per il prossimo week end. Girando su internet il sito di un hotel mi dava un prezzo veramente basso, quindi chiamo la struttura per prenotare e mi chiedeva il doppio!!! Gli chiedo perchè su internet me lo davano alla metà e magia mi arriva dopo due minuti una mail dicendo che in via eccezionale mi fanno la tariffa che avevo visto su internet!!! Non contento gli dico che cmq resta una truffa e loro ci aggiungono allo stesso prezzo mezza pensione e massaggio gratis per una persona!!!
Morale della favola??? Per me stanno tutti affamati anche il 15 Agosto... al max ti può andare male ad una, due strutture ma il posto lo trovi e come!!! La crisi economica è una realtà!!!

Udveit
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2030
Data d'iscrizione : 16.06.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Massimein il Mar Lug 12, 2011 10:49 am

udveit ha scritto:Secondo me il tutto esaurito o sold out non esiste più da una vita!!! C'è gente e mi è capitato di persona, che ha prenotato ad Aprile la crociera ed io recandomi in agenzia un mese prima l'ho trovata con cabina migliore e a 200€ in meno... Calcolate che ieri volevo trovare un posto per il prossimo week end. Girando su internet il sito di un hotel mi dava un prezzo veramente basso, quindi chiamo la struttura per prenotare e mi chiedeva il doppio!!! Gli chiedo perchè su internet me lo davano alla metà e magia mi arriva dopo due minuti una mail dicendo che in via eccezionale mi fanno la tariffa che avevo visto su internet!!! Non contento gli dico che cmq resta una truffa e loro ci aggiungono allo stesso prezzo mezza pensione e massaggio gratis per una persona!!!
Morale della favola??? Per me stanno tutti affamati anche il 15 Agosto... al max ti può andare male ad una, due strutture ma il posto lo trovi e come!!! La crisi economica è una realtà!!!

Io sono molto esperto di prenotazioni on line. La verità è che se prenoti su internet (booking, lastminute, edreams...) risparmi parecchio rispetto alla classica prenotazione telefonica poichè le strutture alberghiere destinano un certo numero di stanze ai tour operator on line (che hanno più visibilità e richiesta) a prezzi molto più vantaggiosi. Proprio ieri mi è capitato nelle zone di Milano: una camera doppia in un hotel al telefono costava 89 euro e su booking 50 euro, ormai so fatt u scurz.
avatar
Massimein
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 16.06.08
Età : 37

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

vacanze estive 2011

Messaggio  mimmmo il Mar Lug 12, 2011 10:54 am

assaleut io allour nan trov nund o al max a prezzi intoccabili..Shocked Mad Sad
avatar
mimmmo
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 1937
Data d'iscrizione : 19.10.09
Età : 29

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Massimein il Mar Lug 12, 2011 11:05 am

mimmmo ha scritto:assaleut io allour nan trov nund o al max a prezzi intoccabili..Shocked Mad Sad

contattami in pvt che forse ti aiuto
avatar
Massimein
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 16.06.08
Età : 37

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Udveit il Mar Lug 12, 2011 12:50 pm

mimmmo ha scritto:assaleut io allour nan trov nund o al max a prezzi intoccabili..Shocked Mad Sad

Impossibile che su internet non trovi offeerte vantaggiose!!!
X Massimein: lo so che quelle sono dei tour operator ma l'esperienza mi insegna che ogni tanto qualche presa nel c..o qualcuno l'ha avuta!!! Quindi io cerco con booking poi chiamo la struttura gli dico dell'offerta e loro pur di non dare la provvigione al tour operator mi rifanno la stessa offerta basta che subito gli fai il bonifico del 30-50% e glielo giri via fax così controllano il CRO. Io non mi fido dei tour operator vado sempre alla casa madre
Wink

Udveit
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2030
Data d'iscrizione : 16.06.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Massimein il Mar Lug 12, 2011 1:06 pm

udveit ha scritto:
mimmmo ha scritto:assaleut io allour nan trov nund o al max a prezzi intoccabili..Shocked Mad Sad

Impossibile che su internet non trovi offeerte vantaggiose!!!
X Massimein: lo so che quelle sono dei tour operator ma l'esperienza mi insegna che ogni tanto qualche presa nel c..o qualcuno l'ha avuta!!! Quindi io cerco con booking poi chiamo la struttura gli dico dell'offerta e loro pur di non dare la provvigione al tour operator mi rifanno la stessa offerta basta che subito gli fai il bonifico del 30-50% e glielo giri via fax così controllano il CRO. Io non mi fido dei tour operator vado sempre alla casa madre
Wink

A me invece proprio ieri è capitato che l'hotel stesso mi ha consigliato di prenotare tramite booking e non per telefono, bhooo... alla fine so affrangoit 40 euro.
avatar
Massimein
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 16.06.08
Età : 37

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  In The Main il Mar Lug 12, 2011 1:11 pm

Io ho prenotato qualche volta hotel su internet usando la postepay e mi sono trovato benissimo.

Vi dico dei siti sicuri:

- per prenotare Hotel: booking.com;

- per prenotare Bed & Breakfast: bbplanet.it;

- per prenotare case vacanze: homelidays.com;

- per prenotare pacchetti viaggio volo+hotel (soprattutto per l'Estero): tui.it (è il portale che usano molte agenzie di viaggio).
avatar
In The Main
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 18.09.08
Località : Andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  In The Main il Gio Ago 04, 2011 10:06 am

per chi viaggia all'Estero può essere utile registrarsi prima di partire su questo sito: tifoandria.forumattivo.comdovesiamonelmondo.it

Come funziona

"Dove siamo nel mondo" è un servizio del Ministero degli Affari Esteri che consente agli italiani che si recano temporaneamente all'estero di segnalare - su base volontaria - i dati personali, al fine di permettere all'Unità di Crisi, nell'eventualità che si verifichino situazioni di grave emergenza, di pianificare con maggiore rapidità e precisione interventi di soccorso. In tali circostanze di particolare gravità è evidente l'importanza di essere rintracciati con la massima tempestività consentita e - se necessario - soccorsi.

E’ possibile effettuare la segnalazione del proprio viaggio non prima di 30 giorni dalla data di partenza.
E’ comunque sempre possibile segnalare o modificare il proprio viaggio anche durante la permanenza in un paese estero.
I dati sono automaticamente cancellati 2 giorni dopo la data di fine viaggio indicata.

E' possibile effettuare la segnalazione del viaggio tramite:

Web
SMS
Telefono
I dati verranno utilizzati solo in casi di comprovate e particolarmente gravi emergenze come le grandi calamità naturali, gli attentati terroristici, le evacuazioni, etc.

I dati relativi al viaggio che si intende effettuare all'estero verranno utilizzati esclusivamente a fini istituzionali, per consentire cioè di essere rintracciati in casi di emergenze di particolare entità e gravità. La segnalazione del viaggio da parte di un connazionale non comporta per il Ministero Affari Esteri obblighi aggiuntivi rispetto a quanto previsto dalla vigente normativa in materia di assistenza ai connazionali all'estero e non implica un trattamento diverso rispetto a quanti non si sono registrati. La segnalazione inoltre non comporta alcun obbligo aggiuntivo per il connazionale che la effettua.

Il servizio è riservato ai cittadini italiani. La segnalazione non è considerata una prova del possesso della cittadinanza italiana.

Per gli italiani che risiedono all'estero, la segnalazione è consigliabile qualora si rechino in un Paese estero diverso da quello di residenza anagrafica.
avatar
In The Main
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 18.09.08
Località : Andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  In The Main il Mar Ago 16, 2011 2:45 pm

CAMPANIA, CALABRIA E SICILIA:
MARE PIÙ INQUINATO D'ITALIA


Il mare più inquinato lambisce le coste di Calabria, Campania e Sicilia, mentre quello più 'pulitò bagna Sardegna, Puglia e Toscana. Dopo due mesi di navigazione e 40 tappe per «contrastare l'Italia delle libertà che minacciano il Mare Nostrum», si è concluso oggi il tour 2011 di Goletta Verde, la storica campagna estiva di Legambiente, che anche quest'anno ha eseguito il monitoraggio dell'inquinamento microbiologico delle acque del Belpaese, «causato dall'assenza di depurazione per ben 18 milioni di cittadini a ormai 35 anni dall'approvazione della legge Merli, la prima sul trattamento delle acque reflue».

«I risultati si commentano da soli: 146 i punti critici disseminati lungo il territorio nazionale, praticamente uno ogni 51 km di costa, l'80% dei quali è risultato fortemente inquinato. Sotto i riflettori, ancora una volta, l'emergenza foci: 112 sono infatti quelle risultate off limits a conferma che il problema della mancata depurazione riguarda in primo luogo i comuni dell'entroterra.

L'Oscar dell'inquinamento va alla regione Calabria, dove oltre il 60% dei cittadini scarica a mare reflui non depurati a norma di legge, seguita da Campania e Sicilia», spiega la nota di Legambiente. «Scarichi fognari illegali, cementificazione selvaggia delle coste e progetti energetici basati sulle fonti fossili sono i principali nemici del mare italiano -spiega Stefano Ciafani, responsabile scientifico nazionale di Legambiente-. Serve un green new deal per la tutela delle coste e per il rilancio dell'economia turistica del Belpaese, fondato sulla realizzazione di opere pubbliche davvero utili alla collettività».

«Si devono aprire nuovi cantieri per realizzare i depuratori per quel 30% di cittadini che ne è ancora sprovvisto, per migliorare un sistema fognario inadeguato a fronteggiare i picchi turistici estivi, per abbattere a colpi di tritolo gli ecomostri di cemento che deturpano le coste -continua Ciafani-. Per non aggravare una situazione già complicata si abbandonino anche progetti insensati come la svendita ai privati delle spiagge con pericolosi diritti di superficie, la corsa alle trivellazioni off shore di petrolio o le ricorrenti proposte di condono edilizio, che costituiscono solo una seria ipoteca per la tutela dell'ecosistema marino e costiero, alla base del turismo di qualità, sempre più importante per il Pil del nostro Paese».

«A proposito di libertà di inquinare, l'oscar degli scarichi fognari non depurati va alla Calabria, seguita a ruota da Campania e Sicilia, che si confermano ancora una volta le tre regioni più afflitte dal problema dell'inquinamento microbiologico, principalmente causato da un inesistente o inadeguato sistema di depurazione. Con rispettivamente 20, 19 e 16 punti critici emersi dalle analisi del laboratorio mobile di Goletta Verde, queste tre regioni, nonostante l'indiscutibile bellezza dei loro litorali, si distinguono a livello nazionale per presenza di scarichi illegali o impianti non a norma o mal gestiti.

Le regioni dal mare più cristallino sono risultate invece la Sardegna, dove si è registra un punto critico ogni 346 km di costa, e la Puglia, una criticità ogni 96 km», spiega la nota. «Il monitoraggio scientifico di Legambiente conferma il preoccupante quadro che emerge dalla procedura di infrazione europea nei confronti dell'Italia per il mancato rispetto della normativa comunitaria sulla depurazione degli scarichi fognari. Il maggior numero di Comuni italiani con oltre 15 mila abitanti che non si sono adeguati entro il 31 dicembre 2000 alla direttiva europea 1991/271/CE sul trattamento delle acque reflue urbane si trovano proprio in queste 3 regioni, dove si contano ben 134 comuni medio grandi senza depuratore sul totale dei 168 rilevati dalla Commissione europea in tutta Italia (sono 90 in Sicilia, 22 in Calabria e Campania)».

Per quanto concerne la libertà di cementificare le coste, si apre un altro triste capitolo: nel nostro paese, sono infatti ben 3.495 le infrazioni per abusivismo edilizio sul demanio accertate dalle forze dell'ordine solo nel 2010, quasi 10 reati al giorno. Anche in questa poco onorevole classifica il podio è occupato da Sicilia (682 infrazioni), Calabria (665) e Campania (508), che rappresentano insieme il 53% del totale nazionale dei reati sul cemento illegale», continua Legambiente.
«Non solo, in queste tre regioni insistono anche quattro dei cinque ecomostri simbolo dell'Italia sfregiata dal cemento abusivo, censiti da Legambiente, da abbattere al più presto: le ville mai finite costruite dalla mafia con la complicità della pubblica Amministrazione a Pizzo Sella, la »collina del disonore« di Palermo; le 35 ville abusive di Capo Colonna a Crotone che, nonostante una sentenza di confisca, sfregiano l'area archeologica; l'albergo di Alimuri a Vico Equense sulla penisola sorrentina; le »villette degli assessori« sulla spiaggia di Lido Rossello a Realmonte nell'agrigentino. A completare il quadro della top five da abbattere al più presto il villaggio abusivo di Torre Mileto nel comune di Lesina (Fg) in Puglia», continua la nota.

«Ma il cemento sulle coste non dilaga solo al Sud, ma anche al Centro e al Nord, dove prende le vie legali della speculazione edilizia, delle mega opere portuali e della bolla affaristica delle seconde e terze case. Il Veneto, con progetti di nuove darsene, porti turistici e urbanizzazioni sulla costa in provincia di Venezia, il Friuli Venezia Giulia, con l'espansione urbanistica che riguarda la città di Grado (Go), ma anche le Marche e l'Emilia Romagna, con la cementificazione costiera passata e recente, o il Lazio, con il nuovo porto a Fiumicino (Rm), pagano sotto forma di ulteriore consumo di suolo il cospicuo prezzo della bramosia di costruttori ed amministrazioni spesso compiacenti», aggiunge Lemabiente.

«Ad aggravare una situazione già preoccupante la proposta del cosiddetto 'diritto di superficiè, inizialmente prevista e poi stralciata dal Decreto Sviluppo e ora di nuovo in discussione nell'ambito del disegno di legge Comunitaria, che rischierebbe di alimentare ancor di più la colata di cemento sulle coste italiane.La terza libertà contro cui si è schierata Goletta Verde nella sua edizione 2011 è stata quella di trivellare petrolio dai fondali marini», continua Legambiente. «Accanto a inquinamento da scarichi non depurati e cemento legale e illegale, i tradizionali nemici del mare italiano, la minaccia più recente è costituita proprio dalle nuove trivellazioni proposte dalle società petrolifere.
Il mare italiano è vittima di un vero e proprio assedio: sono 25 i permessi di ricerca già rilasciati al 31 maggio 2011 al fine di estrarre idrocarburi dai fondali marini, per un totale di quasi 12mila kmq a mare, pari ad una superficie di poco inferiore alla regione Campania. Ben 12 permessi riguardano il canale di Sicilia, 7 l'Adriatico settentrionale, 3 il mare tra Marche e Abruzzo, 2 in Puglia e 1 in Sardegna», continua la nota. «Se ai permessi rilasciati, sommiamo anche le aree per cui sono state avanzate richieste per attività di ricerca petrolifera, l'area coinvolta diventa di 30mila kmq, una superficie più grande della regione siciliana. Nel dettaglio, le aree di mare oggetto di richiesta di ricerca sono 39: 21 nel canale di Sicilia, 8 tra Marche, Abruzzo e Molise, 7 sulla costa adriatica della Puglia, 2 nel golfo di Taranto, e 1 nell'Adriatico settentrionale. Ma il gioco non vale la candela: agli attuali tassi di consumo (73,2 milioni di tonnellate nel 2010) le riserve di petrolio presenti nei fondali marini - pari a 11 milioni di tonnellate secondo il Ministero dello Sviluppo economico - verrebbero esaurite in meno di 2 mesi» aggiunge la nota.

«Se al petrolio presente sotto al mare, sommassimo anche quello estraibile dalla terraferma, le riserve stimate aumenterebbero a 187 milioni di tonnellate e verrebbero consumate in soli 30 mesi, cioè in 2 anni e mezzo. Si tratterebbe quindi di un assalto del tutto insensato che garantirebbe solo ricchi utili alle società petrolifere, senza tener conto non solo dei rischi per il turismo costiero e la pesca in caso di incidente, ma anche del nuovo modo di produrre energia che deve sostituire quanto prima le fonti fossili», continua Legambiente. «La libertà di estrarre petrolio in mare viene facilitata anche da norme 'ad trivellam' per allentare le maglie ai divieti imposti dal ministro Prestigiacomo la scorsa estate dopo il disastro causato dalla piattaforma petrolifera della BP nel Golfo del Messico. Lo scorso 1 agosto è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto di recepimento della direttiva sulla tutela penale dell'ambiente che, senza alcun pudore, contiene anche un comma che in realtà permette di aggirare il divieto alle attività di ricerca, prospezione ed estrazione di idrocarburi in mare per il Golfo di Taranto. Di fatto, il comma rende nuovamente possibile svolgere attività di ricerca all'interno del golfo, proprio quando tutte le istanze presenti in quest'area erano in fase di rigetto, visti i nuovi vincoli fissati nell'estate del 2010». «Sempre in favore delle compagnie petrolifere è attualmente in discussione in Parlamento anche un altro disegno di legge che prevede la »Delega al governo per l'adozione del testo unico delle disposizioni in materia di prospezione ricerca e coltivazione di idrocarburi liquidi e gassosi«. Un provvedimento di semplificazione dell'iter autorizzativo che esclude qualsiasi motivazione di carattere ambientale, già bocciato all'unanimità dalla Commissione Ambiente del Senato nei primi giorni di luglio grazie a un parere non vincolante, che ci auguriamo non arrivi all'approvazione».

«Il viaggio appena concluso di Goletta Verde è servito anche per premiare le esperienze più positive per la tutela del mare e delle coste. Sotto questo punto di vista, si distinguono positivamente la Sardegna, la Puglia e la Toscana, le tre regioni più premiate dalle vele della Guida Blu 2011 di Legambiente e Touring Club Italiano, la bussola per le vacanze di qualità che anche quest'anno ha segnalato le migliori località di mare per trascorrere una vacanza all'insegna di natura e acqua pulita, ma anche eccellenze enogastronomiche, paesaggi mozzafiato, luoghi d'arte e ambiente tutelato.

In particolare, queste regioni spiccano per la conquista delle 5 vele, massimo punteggio attribuito dalla Guida Blu.
La Sardegna si conferma la regione con la media più alta di vele (3,5) migliorata ancora rispetto a quella dell'anno scorso (3,4) e vede anche una nuova entrata nella rosa delle 5 vele, Villasimius (Ca) che si aggiunge a Posada (Nu), Bosa (Nu) e Baunei (Og). Stabili la Toscana e la Puglia che, rispettivamente, si aggiudicano le 5 vele in 3 e 2 località, Capalbio (Gr), Castiglione della Pescaia (Gr), Isola di Capraia (Li), Ostuni (Br) e Otranto (Le)», continua Legambiente. «Al Comune di Capalbio le 5 vele sono state assegnate per il percorso di rispetto e tutela della fascia costiera, grazie anche a un percorso didattico divulgativo sulla duna costiera per sensibilizzare ed educare studenti, cittadini e turisti sul rispetto del sistema dunale: sotto il punto di vista della mobilità sostenibile da sottolineare il progetto per la realizzazione di una ciclabile litoranea. L'amministrazione sta puntando inoltre all'indipendenza energetica grazie alla diffusione delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico, progettando tra le altre cose la realizzazione di tetti fotovoltaici su edifici comunali, serre fotovoltaiche e la costruzione di un parco energetico per la didattica. Tra le altre iniziative, la promozione e la valorizzazione dei prodotti tipici locali tramite manifestazioni e mercati a km zero, e il potenziamento della capacità di depurazione grazie anche al sostegno del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare», conclude la nota.

leggo.it
avatar
In The Main
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 18.09.08
Località : Andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  In The Main il Mer Ago 17, 2011 12:56 pm

Andriese in vacanza nel Salento, coinvolto in rissa, rischia di perdere occhio
Un week-end turbolento nel Salento ha visto coinvolto un giovane 27 enne di Andria, che è rimasto seriamente ferito

Una futile lite che è degnerata in rissa.

E' stato così che nella notte tra domenica e lunedì, all'uscita della discoteca "Blu Bay", di Castro marina, nel Salento, è rimasto ferito un 27 enne di Andria.

Protagonisti dello scontro "rusticano" due gruppi di giovani, uno barese e l'altro di ragazzi di Andria, tutti lì per godersi lo splendido mare salentino.

La peggio è toccata, come dicevamo ad un 27 enne di Andria, il quale adesso rischia di perdere un occhio per i colpi ricevuti nel corso della contesa. La prognosi, in tal senso, è riservata.

I Carabinieri di Castro hanno arrestato un barese, Giuseppe Caricola, di 27 anni, presunto responsabile del pugno che ha raggiunto l'occhio del giovane andriese.

Complessivamente, nella nottata, ben cinque sono state le risse avvenute nella zona, rinomata per la presenza di alcuni locali notturni. Gli episodi sono avvenuti, oltre che a Castro, anche ad Otranto, Santa Cesarea e Gallipoli.

andrialive.it
avatar
In The Main
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2026
Data d'iscrizione : 18.09.08
Località : Andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: vacanze estive 2011

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum