La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  andrisano il Gio Ott 06, 2011 11:44 am

salinar ha scritto:classici discorsi da comunisti

scusa anto...ma a te nn rode che per colpa dei grandi evasori,a te che sei piu facilmente controllabile, ti fanno un culo così sia a livello di controlli sia a livello di tassazione? io capisco la gente che pur di guadagnare qualcosina (visto che i costi sono esorbitanti) prova qualche scorciatoia...NON CAPISCO I MUTANDARI CHE SI SONO FATTI I MILIARDI GRAZIE AL LAVORO NERO E LO STATO COMPIACENTE (ATTRAVERSO LA GDF) CHE NON FA UN CAZZO!
avatar
andrisano
Primo Ufficiale
Primo Ufficiale

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 31.07.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  Zio Peppe il Gio Ott 06, 2011 11:44 am

dj_miki ha scritto:
Zio Peppe ha scritto:"Comunisti"

Miki, come moderatore del forum, dovresti essere ben contento che si stia sviluppando una discussione abbastanza articolata. Se si stacca dall'argomento del topic chi se ne frega.
io non sono scontendo che si discute, ma credo che in questo caso il lavoro nero conta poco se non niente, xke anche se tutti i lavoratori erano regolarmente dichiarati ed il palazzo crollava non cambiava nulla...l'unica cosa che cambia è l'accusa contro il datore di lavoro, ma le vite umane contano molto di più di questo...spero di esser stato chiaro
Probabilmente non c'entra nulla ma, ripeto, una discussione costruttiva per tutta la comunità non può che essere una cosa buona, anche se si discosta parzialmente dall'argomento chiave del topic (che cmq non può essere trattato oltre un certo punto, visto che non è certo compito nostro stabilire le colpe).
avatar
Zio Peppe
Cannoniere
Cannoniere

Numero di messaggi : 555
Data d'iscrizione : 09.07.09
Età : 31
Località : 3° anello della Nord

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  Fox il Gio Ott 06, 2011 12:03 pm

dj_miki ha scritto:
Zio Peppe ha scritto:"Comunisti"

Miki, come moderatore del forum, dovresti essere ben contento che si stia sviluppando una discussione abbastanza articolata. Se si stacca dall'argomento del topic chi se ne frega.
io non sono scontendo che si discute, ma credo che in questo caso il lavoro nero conta poco se non niente, xke anche se tutti i lavoratori erano regolarmente dichiarati ed il palazzo crollava non cambiava nulla...l'unica cosa che cambia è l'accusa contro il datore di lavoro, ma le vite umane contano molto di più di questo...spero di esser stato chiaro
invece secondo me c'entra anche se non direttamente in questo caso.
Un imprenditore che assume lavoratori a nero o evade il fisco e le tasse,sa che male che vada non gli succederà praticamente un cazzo.
Un costruttore che costruisce senza rispettare le leggi non lo farebbe se fosse consapevole che rischia il culo e tanti anni di galera(veri)nel caso in cui il palazzo crolla.
Io vedo un tratto comune nelle due questioni,
anche se come ho gia scritto sopra non in maniera diretta ma a livello generale.

Fox
Timoniere
Timoniere

Numero di messaggi : 176
Data d'iscrizione : 12.07.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  Massimein il Gio Ott 06, 2011 12:06 pm

udveit ha scritto:Il discorso è un altro: se non puoi permetterti un'attività non aprirla perchè ti "dissangui" e fai una concorrenza sleale a quelli che invece cercano di essere in regola... Mi fai l'sempio dei bar, bene vale la pena avere 500 bar in una città e poi lavorare a nero per tenerli su??? Fai l'operaio!!! Ricordatevi che chi fa queste cose è il primo che crea concorrenza sleale e non fa aumentare i prezzi in tutti i sensi anche dei salar!!! Se lavori a nero per 400€ figuriamoci se uno in regola può chiedere un "ritocco" con i rincari che ci sono o viceversa un imprenditore chiedere qualcosa in più sulle commesse!!!

Centrato in pieno il discorso. Purtroppo c'è anche da dire che la causa di tutte queste piccole attività molto spesso è proprio il lavoro nero che spinge una persona a rischiare, spesso poi con scarsi risultati.
Comunque, anche se l'argomento è molto interessante da discutere, siamo abbondantemente OT.
Inoltre tra un po' saranno celebrati i funerali, quindi invito tutti ad automoderarsi.
avatar
Massimein
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 16.06.08
Età : 37

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  andrisano il Gio Ott 06, 2011 12:20 pm

mutandari e le cenerentole moderne. La mia esperienza.
Pubblicato 5 ottobre 2011 | Da admin

E’ successo a due passi dalla mia città, e ho avvertito una stretta allo stomaco nell’apprendere la notizia. Per questo ho deciso di scrivere questa nota.

Argomento: il crollo della palazzina a Barletta.

Svolgimento: nella vecchia palazzina era allestito un opificio, o come diciamo noi autoctoni, un laboratorio.

Alcune lavoratrici sono rimaste sotto le macerie, pare ci siano delle vittime.

Ci voleva una tragedia simile per tornare a parlare di quello che co.co.co, co.co.pro. e vari precariati occasionali hanno tentato di offuscare: il lavoro nero è vivo e gode di ottima salute.

In una struttura non a norma, ogni mattina, Cenerentole moderne vanno a faticare tutto il giorno per 400/500 euro al mese, senza la minima tutela sindacale o previdenziale.

Anche se solo per una stagione, io sono stata una di loro. So cosa vuol dire essere prelevate da casa da un furgone che non somiglia neanche lontanamente alla carrozza delle fiabe, so come ci si sente a lavorare e ad avere il fiato sul collo della kapò di turno che bada affinché non si alzi la testa dal tavolo di lavoro, so quanto pesa nelle ossa la stanchezza del ritorno a casa. Mamme, figlie, amiche, sorelle, minorenni che cercano di arrotondare magri introiti familiari.

Mia sorella ci ha guadagnato due ernie, perché il capo preferiva investire nello sfarzoso matrimonio della figlia piuttosto che in un pedale nuovo per la macchina asolatrice. Io invece ci ho guadagnato una bronco-polmonite, perché l’elegante azienda nella quale lavoravo e che distribuiva il suo lavoro a tutti i mutandari della zona, riteneva inopportuno tenere a lungo acceso il riscaldamento, così eravamo costrette a lavorare con i piumini addosso. Da allora, quando sento “puzza di mutandaro”, entro in allarme. Io svolgevo un lavoro d’ufficio, ma la puzza la sentivo lo stesso quando sul desktop del computer vedevo l’icona delle rate della porsche del titolare. Ci ho ripensato spesso a quell’icona, nelle tre settimane in cui ho tossito, sputato muco e ridotto il mio CULO a un colabrodo a furia di iniezioni di antibiotico.

Ma la malattia in fondo mi ha salvata. Ho dato un senso nuovo a tutto, ho cambiato la mia vita. Ma chi la cambia la vita di queste donne che non saranno mai eroine, che vedono i loro sogni incepparsi in un ingranaggio che si fa il possibile per mantenere oscuro, inesistente o peggio ancora, normale?

Quante cose può essere una donna. Black Mamba, La Sposa, Beatrix Kiddo. Bill, invece, è solo Bill e prima di essere il suo amante era il suo capo. Curioso, no? La fine è nota.



Loredana Mastrototaro

andriacittasana.it
avatar
andrisano
Primo Ufficiale
Primo Ufficiale

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 31.07.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  Udveit il Gio Ott 06, 2011 12:30 pm

dj_miki ha scritto:
Zio Peppe ha scritto:"Comunisti"

Miki, come moderatore del forum, dovresti essere ben contento che si stia sviluppando una discussione abbastanza articolata. Se si stacca dall'argomento del topic chi se ne frega.
io non sono scontendo che si discute, ma credo che in questo caso il lavoro nero conta poco se non niente, xke anche se tutti i lavoratori erano regolarmente dichiarati ed il palazzo crollava non cambiava nulla...l'unica cosa che cambia è l'accusa contro il datore di lavoro, ma le vite umane contano molto di più di questo...spero di esser stato chiaro

Se posso ti dico che se tu dichiari i lavoratori ed anche l'attività difficilmente in quel buco ci lavori in otto persone e senza norme di sicurezza... che poi la colpa principale è dell'architetto,geometra di turno che nel mefreghismo totale abbia autorizzato il tutto non dichiardo l'inaginbilità del palazzo crollato queasto è un altro discorso, ma ci terrei che anche la piaga del lavoro a nero non passasse in secondo piano!!!
P.S. Se fossero state assunte, tragedia o meno, sarebbe stata morte sul lavoro, invece ora "solo disgrazia" per negligenza altrui e ciò è molto differente!!!

CMQ RACCOLGO IL TUO INVITO E NEL RISPETTO DEL 5 VITIME EVITIAMO ULTERIORI COMMENTI ALMENO PER OGGI!!!

Udveit
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2030
Data d'iscrizione : 16.06.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  dj_miki il Gio Ott 06, 2011 12:30 pm

ok continuate ad andar contro il proprietario con i lavoratori a nero...intanto quelli che hanno firmato le autorizzazioni a costuire e fatto i sopraluoghi non vengono calcolati...questa è l'italia!

ps sto andando a barletta per i funerali, propongo il silenzio nell'argomento(nessuno che scriva nulla per rispetto alle vittime) durante la cerimonia...grazie della collaborazione

_________________
chi si accontenta gode, chi gode non si accontenta maiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
avatar
dj_miki
Admin
Admin

Numero di messaggi : 3556
Data d'iscrizione : 22.04.09
Località : ANDRIA

Visualizza il profilo dell'utente http://www.futsalandria.it

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  salinar il Gio Ott 06, 2011 2:56 pm

IO HO LAVORATO PER QUELLA SOMMA E PER QUELLE CONDIZIONI ANCHE DI NOTTE!
QUINDI PORCA PUTTANA SE LAVORO NON NE STA BEN VENGA CHI TE LO OFFRE ANCHE SE A NERO CAZZO.
SIETE TUTTI BRAVI A PARLARE MA QUANDO I VOSTRI PAPARINI DEVONO METTERE A POSTO QUALCUNO NELLE LORO AZIENDE SI CACANO ADDOSSO E S SPANDESCN.
SIAE PIU' REALISTI E MENO SOGNATORI
avatar
salinar
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2482
Data d'iscrizione : 17.06.08
Età : 36

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  crisantemi17 il Gio Ott 06, 2011 5:50 pm

LA QUESTIONE DEL LAVORO NERO IN QUESTA TRAGEDIA NON CENTRA UN TUBO (RISPETTO X LE VITTIME QUINDI CERCERO' DI ESSERE IL PIU ELEGANTE POSSIBILE), PERCHE ANCHE SE FOSSERO STATE INGAGIATE SAREBBERO MORTE UGUALMENTE....ALLA VITA IN DIRETTA HANNO INTERVISTATO L'UNICA SOPRAVISSUTA DELLA MAGLIERIA CHE IN LETTO D'OSPEDALE DOPO UNA TRAGEDIA COSI GRANDE HA DETTO "[b]ED ORA CHE HO PERSO IL LAVORO AI MIEI TRE FIGLI COSA CA... GLI DO' DA MANGIARE"???????
avatar
crisantemi17
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 1011
Data d'iscrizione : 08.06.09
Età : 36
Località : andria

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Terrore a Barletta, crolla una palazzina operaie sotto le macerie, anche una bimba

Messaggio  NEW BLU GENERATION il Gio Ott 06, 2011 7:33 pm

miky ha scritto:il discorso è molto ampio e basta con la solita storia del padrone e l'operaio perche nn è sempre cosi,il problema forse potrebbe anche essere un altro ma avete mai pensato perche per tenere un operaio in regola costa un bordello di soldi? vi sembra giusto che il governo si frega na marea di tasse sul datore di lavoro e sul dipendente? secondo me questo è il vero problema che fà aumentare il nero e poi dimenticate che in molti casi anche all operaio conviene restare in nero per nn aumentare il reddito ed usufruire di incentivi e assegni vari quindi nn generalizziamo sempre tutto. Provate ad aprire un negozio un bar o qualsiasi altra attività e vedete come vi massacrano di tasse controlli e super controlli

Non posso che quotarti. Giustissimo.
avatar
NEW BLU GENERATION
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 39
Località : ANDRIA (AD)

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: Terrore a Barletta, crolla una palazzina operaie sotto le macerie, anche una bimba

Messaggio  NEW BLU GENERATION il Gio Ott 06, 2011 7:36 pm

salinar ha scritto:classici discorsi da comunisti
Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
NEW BLU GENERATION
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 39
Località : ANDRIA (AD)

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Ba

Messaggio  FANS ANDRIA il Gio Ott 06, 2011 10:23 pm

[quote="valerioforzandria"]
miky ha scritto:il discorso è molto ampio e basta con la solita storia del padrone e l'operaio perche nn è sempre cosi,il problema forse potrebbe anche essere un altro ma avete mai pensato perche per tenere un operaio in regola costa un bordello di soldi? vi sembra giusto che il governo si frega na marea di tasse sul datore di lavoro e sul dipendente? secondo me questo è il vero problema che fà aumentare il nero e poi dimenticate che in molti casi anche all operaio conviene restare in nero per nn aumentare il reddito ed usufruire di incentivi e assegni vari quindi nn generalizziamo sempre tutto. Provate ad aprire un negozio un bar o qualsiasi altra attività e vedete come vi massacrano di tasse controlli e super controlli

Non posso che quotarti. Giustissimo.


A te che dici giustissimo dalle tue parti con la crisi si lavora a nero?
Prima della crisi si lavorava a nero?
la dobbiamo finire, l'Italia è una sola e le regole sono uguali in Puglia in Lombardia o in Veneto
Una sera ero a cena ed un imprenditore si lamentava che doveva dare il TFR, una cosa assurda gli ho solo ricordato che erano soldi del lavoratore!!!
Chi giustifica il lavoro nero sta a ZERO!!
L'attinenza dei discorsi appena fatti con la storia di Barletta si ritrova in quello che aveva scritto Udveit, azienda regolare non avrebbe avuto quella sede, poi ora i poveri familiari non avranno nulla dall'INPS che gli possa permettere di andare AVANTI!!
Io non sono contro il padrone o il lavoratore, sono contro l'avidità di questa società!!
Sono un dipendente di una grande azienda nazionale che mi costringe a fare molto straordinario per non assumere persone, vi sembra corretta come cosa? Parliamo delle cose concrete non campate per aria!!
IO preferisco fare sciopero, perdere dei soldi, nella speranza che l'azienda posso assumere un'altro che possa mandare avanti la propria famiglia!!!
Questo è un discorso da Comunista? Alloro lo sono.....
avatar
FANS ANDRIA
Primo Ufficiale
Primo Ufficiale

Numero di messaggi : 938
Data d'iscrizione : 19.09.08
Età : 42
Località : Ancona

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  tribuna laterale il Ven Ott 07, 2011 10:35 am

Zio Peppe ha scritto:
valerioforzandria ha scritto:
andrisano ha scritto:
Massimein ha scritto:
udveit ha scritto:
C'è anche da dire che stamattina ho letto che quel maglificio neanche all'INPS risultava e che le operaie lavoravano a "nero", quindi poverette venivano sfruttate altro che dire:" ma stiamo sicure qua a lavorare?"


Questo è un discorso a parte. Quelle poverette erano consapevoli ed avevano accettato di lavorare a nero , purtroppo questa è una piaga della nostra zona soprattutto nel settore tessile.

Non sono d'accordo! questo è un ricatto sociale vero e proprio....sai quando sento i discorsi sulla tessera del tifoso come privazione di libertà, questione di principio, ecc. ecc... penso che sono solo cazzate.

La verità è che la questione della tessera è l'ultima ruota del carro...e nn capisco come si fa a non capire che il lavoro nero senza condizioni di sicurezza, assistenziali e previdenziali SONO LA VERA PRIVAZIONE DI LIBERTA'!!!! IL RESTO VIENE DOPO!

Non capisco come facciamo a non ribellarci a questa società che nella quotidianetà ci vuole schiavi e non solo la domenica! ad andria c'è un sacco di disoccupazione, di sfruttamento, di criminalità...e tutto viene accettato...ebbene IO è QUESTO CHE NON ACCETTERò MAI!

Ma sai quanta gente sopravvive con il lavoro nero. Oggi come oggi chi non ha un lavoro fisso si deve arrangiare come può.
Ogni tanto lascia da parte il tuo schieramento politico nei discorsi che fai Very Happy
Questo perché credete che i datori di lavoro facciano un favore ai dipendenti quando in realtà è praticamente il contrario.

Menenio Agrippa ti dice qualcosa?
Lascia stare Menenio Agrippa...solo per un momento
pensa: il settore tessile nella nostra città e zone limitrofe è stato stroncato dai "cinesi" e che i lavoratori e i datori di lavoro fanno 10 ore al giorno a nero solo per mettersi alla pari....poi ci metti gli assegni cabriolet, poi ci metti tutta la burocrazia del cavolo , gli adempimenti contabili, il costo del lavoro, il costo dello smaltimento e via cantando.
Con questo nn voglio assolutamente giustificare il lavoro nero, nè la mancanza di sicurezza sul lavoro (santa cosa) ma giustifico chi la mattina si alza (lavoratore e datore di lavoro) e sa che nel portafoglio nn ha i soldi per comprare il "mangiare" per i propri figli.
a scanso di equivoci , io sono un lavoratore dipendente che in genere fa 12 gg di ferie, il resto ....mancia.....9 ore al giorno di lavoro e il sabato 5, permessi ROL manco col cavolo, Però la mattina mi alzo bestemmiando, sogno di vincerere al super enalotto (e che l'Andria vinca sempre drunken ) ma vado a lavorare.....
Concludo, che cazzo c'entra il lavoro nero con la tragedia di Barletta?
Lì c'è stata una combine tra le imprese costruttrici e i tecnici comunali, o forse quella dell' edilizia è tutta un'altra storia?
avatar
tribuna laterale
Timoniere
Timoniere

Numero di messaggi : 246
Data d'iscrizione : 13.01.10
Località : andria

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  AndriaFidelis il Ven Ott 07, 2011 11:20 am

tribuna laterale ha scritto:
Zio Peppe ha scritto:
valerioforzandria ha scritto:
andrisano ha scritto:
Massimein ha scritto:
udveit ha scritto:
C'è anche da dire che stamattina ho letto che quel maglificio neanche all'INPS risultava e che le operaie lavoravano a "nero", quindi poverette venivano sfruttate altro che dire:" ma stiamo sicure qua a lavorare?"


Questo è un discorso a parte. Quelle poverette erano consapevoli ed avevano accettato di lavorare a nero , purtroppo questa è una piaga della nostra zona soprattutto nel settore tessile.

Non sono d'accordo! questo è un ricatto sociale vero e proprio....sai quando sento i discorsi sulla tessera del tifoso come privazione di libertà, questione di principio, ecc. ecc... penso che sono solo cazzate.

La verità è che la questione della tessera è l'ultima ruota del carro...e nn capisco come si fa a non capire che il lavoro nero senza condizioni di sicurezza, assistenziali e previdenziali SONO LA VERA PRIVAZIONE DI LIBERTA'!!!! IL RESTO VIENE DOPO!

Non capisco come facciamo a non ribellarci a questa società che nella quotidianetà ci vuole schiavi e non solo la domenica! ad andria c'è un sacco di disoccupazione, di sfruttamento, di criminalità...e tutto viene accettato...ebbene IO è QUESTO CHE NON ACCETTERò MAI!

Ma sai quanta gente sopravvive con il lavoro nero. Oggi come oggi chi non ha un lavoro fisso si deve arrangiare come può.
Ogni tanto lascia da parte il tuo schieramento politico nei discorsi che fai Very Happy
Questo perché credete che i datori di lavoro facciano un favore ai dipendenti quando in realtà è praticamente il contrario.

Menenio Agrippa ti dice qualcosa?
Lascia stare Menenio Agrippa...solo per un momento
pensa: il settore tessile nella nostra città e zone limitrofe è stato stroncato dai "cinesi" e che i lavoratori e i datori di lavoro fanno 10 ore al giorno a nero solo per mettersi alla pari....poi ci metti gli assegni cabriolet, poi ci metti tutta la burocrazia del cavolo , gli adempimenti contabili, il costo del lavoro, il costo dello smaltimento e via cantando.
Con questo nn voglio assolutamente giustificare il lavoro nero, nè la mancanza di sicurezza sul lavoro (santa cosa) ma giustifico chi la mattina si alza (lavoratore e datore di lavoro) e sa che nel portafoglio nn ha i soldi per comprare il "mangiare" per i propri figli.
a scanso di equivoci , io sono un lavoratore dipendente che in genere fa 12 gg di ferie, il resto ....mancia.....9 ore al giorno di lavoro e il sabato 5, permessi ROL manco col cavolo, Però la mattina mi alzo bestemmiando, sogno di vincerere al super enalotto (e che l'Andria vinca sempre drunken ) ma vado a lavorare.....
Concludo, che cazzo c'entra il lavoro nero con la tragedia di Barletta?
Lì c'è stata una combine tra le imprese costruttrici e i tecnici comunali, o forse quella dell' edilizia è tutta un'altra storia?
cosa centra con barletta? che quelle donne nn dovevano essere li, quello nn è un luogo di lavoro idoneo!
il lavoro nero impedisce ai lavoratori di far valere i propri diritti, ferisce la dignità umana, impedisce di lavorare in ambienti congrui (mai sentito parlare della legge 626/94), impedisce di alzare la voce per i diritti... impedisce di vivere dignitosamente e soprattutto è illegale e va ad alimentare un giro di illegalità enorme a partire dai funzionari pubblici che non sorvegliano per arrivare all'edilizia come dici tu... ma magari in quell'impresa edile che ha eseguito i lavori c'erano altri lavoratori in nero che hanno demolito senza puntellare, magari chi fornisce i materiali ha altri lavoratori in nero... e così via!
quando il degrado è così dilagante nn si può ragionare per comparti stagni... tutto fa parte dello stesso sistema e della stessa comunità! e gli errori fatti da qualcuno poi si ripercuotono sugli altri!
vi siete mai chiesto perchè una cosa è illegale? significa che qualcuno fa più soldi "del lecito" a spese di altri. a volte la spesa è "minima"... dignità, malattie professionali, etc... altre volte massima!
ormai nn c'è più differenza tra noi e la cina... guarda la condizione di queste "fabbriche"... l'unica differenza è nel numero di sfruttati... ma con calma ci stiamo arrivando!
e noi ci consideriamo paese occidentale?! ormai il nostro obiettivo è emulare la cina, non creare progresso... ma solo soldi... che nn sono sinonimi!
scusate il fervore...
avatar
AndriaFidelis
Navigatore
Navigatore

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 19.07.11

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  emik77 il Ven Ott 07, 2011 1:34 pm

Quando vedo dei ragazzi che scrivono che e' normale il lavoro a nero , mi convinco sempre di piu' che qui stiamo anni luce arretrati. salinar tu dici che lo hai fatto(e chi non l'ha fatto?) , ma lavorativamente parlando come ti sentivi, ti sentivi soddisfatto? pensavi che il tuo datore di lavoro sia stata la persona piu' in gamba in questo mondo? Io l'ho fatto , ma piu' di qualche mese non sono riuscito a rimanere. Perche' ci sono aziende che pagano tutto e altre no?
Se un imprenditore non si puo' permettere di pagare gli operai ne tantomeno dargli i contributi, non si chiama imprenditore ma truffatore , secondo me dovrebbe fare un altro mestiere ,cioe' lo zappatore.
Ma che cazzo di ideologie avete, qui non si parla di partiti , stiamo parlando di rispetto della persona ...
avatar
emik77
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 1001
Data d'iscrizione : 16.06.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  AndriaFidelis il Ven Ott 07, 2011 1:44 pm

emik77 ha scritto:Quando vedo dei ragazzi che scrivono che e' normale il lavoro a nero , mi convinco sempre di piu' che qui stiamo anni luce arretrati. salinar tu dici che lo hai fatto(e chi non l'ha fatto?) , ma lavorativamente parlando come ti sentivi, ti sentivi soddisfatto? pensavi che il tuo datore di lavoro sia stata la persona piu' in gamba in questo mondo? Io l'ho fatto , ma piu' di qualche mese non sono riuscito a rimanere. Perche' ci sono aziende che pagano tutto e altre no?
Se un imprenditore non si puo' permettere di pagare gli operai ne tantomeno dargli i contributi, non si chiama imprenditore ma truffatore , secondo me dovrebbe fare un altro mestiere ,cioe' lo zappatore.
Ma che cazzo di ideologie avete, qui non si parla di partiti , stiamo parlando di rispetto della persona ...
non avrei saputo dirlo meglio... ti straquoto alla grande!
avatar
AndriaFidelis
Navigatore
Navigatore

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 19.07.11

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  Massimein il Ven Ott 07, 2011 1:53 pm

AndriaFidelis ha scritto:
emik77 ha scritto:Quando vedo dei ragazzi che scrivono che e' normale il lavoro a nero , mi convinco sempre di piu' che qui stiamo anni luce arretrati. salinar tu dici che lo hai fatto(e chi non l'ha fatto?) , ma lavorativamente parlando come ti sentivi, ti sentivi soddisfatto? pensavi che il tuo datore di lavoro sia stata la persona piu' in gamba in questo mondo? Io l'ho fatto , ma piu' di qualche mese non sono riuscito a rimanere. Perche' ci sono aziende che pagano tutto e altre no?
Se un imprenditore non si puo' permettere di pagare gli operai ne tantomeno dargli i contributi, non si chiama imprenditore ma truffatore , secondo me dovrebbe fare un altro mestiere ,cioe' lo zappatore.
Ma che cazzo di ideologie avete, qui non si parla di partiti , stiamo parlando di rispetto della persona ...
non avrei saputo dirlo meglio... ti straquoto alla grande!

Qui si ricollega tutto al discorso della concorrenza sleale.
avatar
Massimein
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3140
Data d'iscrizione : 16.06.08
Età : 37

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  NEW BLU GENERATION il Ven Ott 07, 2011 1:54 pm

[quote="rmancio"]
valerioforzandria ha scritto:
miky ha scritto:il discorso è molto ampio e basta con la solita storia del padrone e l'operaio perche nn è sempre cosi,il problema forse potrebbe anche essere un altro ma avete mai pensato perche per tenere un operaio in regola costa un bordello di soldi? vi sembra giusto che il governo si frega na marea di tasse sul datore di lavoro e sul dipendente? secondo me questo è il vero problema che fà aumentare il nero e poi dimenticate che in molti casi anche all operaio conviene restare in nero per nn aumentare il reddito ed usufruire di incentivi e assegni vari quindi nn generalizziamo sempre tutto. Provate ad aprire un negozio un bar o qualsiasi altra attività e vedete come vi massacrano di tasse controlli e super controlli

Non posso che quotarti. Giustissimo.


A te che dici giustissimo dalle tue parti con la crisi si lavora a nero?
Prima della crisi si lavorava a nero?
la dobbiamo finire, l'Italia è una sola e le regole sono uguali in Puglia in Lombardia o in Veneto
Una sera ero a cena ed un imprenditore si lamentava che doveva dare il TFR, una cosa assurda gli ho solo ricordato che erano soldi del lavoratore!!!
Chi giustifica il lavoro nero sta a ZERO!!
L'attinenza dei discorsi appena fatti con la storia di Barletta si ritrova in quello che aveva scritto Udveit, azienda regolare non avrebbe avuto quella sede, poi ora i poveri familiari non avranno nulla dall'INPS che gli possa permettere di andare AVANTI!!
Io non sono contro il padrone o il lavoratore, sono contro l'avidità di questa società!!
Sono un dipendente di una grande azienda nazionale che mi costringe a fare molto straordinario per non assumere persone, vi sembra corretta come cosa? Parliamo delle cose concrete non campate per aria!!
IO preferisco fare sciopero, perdere dei soldi, nella speranza che l'azienda posso assumere un'altro che possa mandare avanti la propria famiglia!!!
Questo è un discorso da Comunista? Alloro lo sono.....

Qui nel nord est di lavoratori in nero ci sono ben pochi, ma ci sono.
Ma credo che nessuno è contento se questa piaga c'è, purtroppo bisogna lavorare così, altrimenti niente. Ad ogni uno la scelta.
avatar
NEW BLU GENERATION
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 39
Località : ANDRIA (AD)

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  AndriaFidelis il Ven Ott 07, 2011 2:13 pm

[quote="valerioforzandria"]
rmancio ha scritto:
valerioforzandria ha scritto:
miky ha scritto:il discorso è molto ampio e basta con la solita storia del padrone e l'operaio perche nn è sempre cosi,il problema forse potrebbe anche essere un altro ma avete mai pensato perche per tenere un operaio in regola costa un bordello di soldi? vi sembra giusto che il governo si frega na marea di tasse sul datore di lavoro e sul dipendente? secondo me questo è il vero problema che fà aumentare il nero e poi dimenticate che in molti casi anche all operaio conviene restare in nero per nn aumentare il reddito ed usufruire di incentivi e assegni vari quindi nn generalizziamo sempre tutto. Provate ad aprire un negozio un bar o qualsiasi altra attività e vedete come vi massacrano di tasse controlli e super controlli

Non posso che quotarti. Giustissimo.


A te che dici giustissimo dalle tue parti con la crisi si lavora a nero?
Prima della crisi si lavorava a nero?
la dobbiamo finire, l'Italia è una sola e le regole sono uguali in Puglia in Lombardia o in Veneto
Una sera ero a cena ed un imprenditore si lamentava che doveva dare il TFR, una cosa assurda gli ho solo ricordato che erano soldi del lavoratore!!!
Chi giustifica il lavoro nero sta a ZERO!!
L'attinenza dei discorsi appena fatti con la storia di Barletta si ritrova in quello che aveva scritto Udveit, azienda regolare non avrebbe avuto quella sede, poi ora i poveri familiari non avranno nulla dall'INPS che gli possa permettere di andare AVANTI!!
Io non sono contro il padrone o il lavoratore, sono contro l'avidità di questa società!!
Sono un dipendente di una grande azienda nazionale che mi costringe a fare molto straordinario per non assumere persone, vi sembra corretta come cosa? Parliamo delle cose concrete non campate per aria!!
IO preferisco fare sciopero, perdere dei soldi, nella speranza che l'azienda posso assumere un'altro che possa mandare avanti la propria famiglia!!!
Questo è un discorso da Comunista? Alloro lo sono.....

Qui nel nord est di lavoratori in nero ci sono ben pochi, ma ci sono.
Ma credo che nessuno è contento se questa piaga c'è, purtroppo bisogna lavorare così, altrimenti niente. Ad ogni uno la scelta.
io pago le tasse allo stato anche per fa sì che esso controlli e mi assicuri di vivere in una nazione civile! Se l'illegalità è diffusa e anche giustificata, vuol dire che le mie tasse e le vostre tasse vanno solo ad alimentare questo sistema (co)rotto!!!
avatar
AndriaFidelis
Navigatore
Navigatore

Numero di messaggi : 323
Data d'iscrizione : 19.07.11

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  fidelis277 il Ven Ott 07, 2011 6:39 pm

valerioforzandria ha scritto:
salinar ha scritto:classici discorsi da comunisti
Very Happy Very Happy Very Happy

Sapete qual'è la cosa ridicola? che anche in questi casi si riesce a creare 2 fazioni diverse....addirittura chi difende l' illegalità e chiama "comunista" chi difende quello che dovrebbero essere i diritti per i quali si lotta in tutto il mondo! Ma porca pu***na, ci rendiamo conto a che livelli siamo arrivati? Pur di difendere a spada tratta il mondo in cui vivete, riuscite a dire che è giusto non pagare i contributi e tenere i propri dipendenti in strutture fatiscenti....e riuscite a dare del "comunista" a chi rivendica i diritti per i quali tutti dovremmo combattere!Beh, se essere comunisti significa rivendicare una giustizia sociale per la quale nessuno debba più morire per 4€ all' ora, sono orgoglioso di essere COMUNISTA! So bene che la situazione lavorativa qui al Sud è drammatica, ma siete proprio voi che votate Berlusconi insieme alla Lega Nord a volerlo...e purtroppo, riesco solo a constatare che ve la meritate tutta sta situazione! E' la gente come voi che fa venir voglia alle persone come me di emigrare...Continuate a non pagare/farvi pagare i contributi e poi a lamentarvi se vi cade un mattone in testa sul lavoro senza poi prendere un centesimo! Continuate a non pagare le tasse e poi a lamentarvi se all'ospedale mancano le barelle! Continuate a votare Berlusconi e poi a lamentarvi del fatto che al Sud non c'è lavoro!
Si si, i più furbi siete proprio voi....
avatar
fidelis277
Timoniere
Timoniere

Numero di messaggi : 123
Data d'iscrizione : 22.09.10
Località : Bologna

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  NEW BLU GENERATION il Ven Ott 07, 2011 6:54 pm

fidelis277 ha scritto:
valerioforzandria ha scritto:
salinar ha scritto:classici discorsi da comunisti
Very Happy Very Happy Very Happy

Sapete qual'è la cosa ridicola? che anche in questi casi si riesce a creare 2 fazioni diverse....addirittura chi difende l' illegalità e chiama "comunista" chi difende quello che dovrebbero essere i diritti per i quali si lotta in tutto il mondo! Ma porca pu***na, ci rendiamo conto a che livelli siamo arrivati? Pur di difendere a spada tratta il mondo in cui vivete, riuscite a dire che è giusto non pagare i contributi e tenere i propri dipendenti in strutture fatiscenti....e riuscite a dare del "comunista" a chi rivendica i diritti per i quali tutti dovremmo combattere!Beh, se essere comunisti significa rivendicare una giustizia sociale per la quale nessuno debba più morire per 4€ all' ora, sono orgoglioso di essere COMUNISTA! So bene che la situazione lavorativa qui al Sud è drammatica, ma siete proprio voi che votate Berlusconi insieme alla Lega Nord a volerlo...e purtroppo, riesco solo a constatare che ve la meritate tutta sta situazione! E' la gente come voi che fa venir voglia alle persone come me di emigrare...Continuate a non pagare/farvi pagare i contributi e poi a lamentarvi se vi cade un mattone in testa sul lavoro senza poi prendere un centesimo! Continuate a non pagare le tasse e poi a lamentarvi se all'ospedale mancano le barelle! Continuate a votare Berlusconi e poi a lamentarvi del fatto che al Sud non c'è lavoro!
Si si, i più furbi siete proprio voi....

Che palle con questi discorsi. Forse non avete capito io non sono a favore dei datori di lavoro che tengono il proprio personale a nero, Anzi sono contento se da domani in tutta la bat i controlli si intensificano e così facendo chiuderebbero un sacco di attività, con multe ad entrambi, sia datore di lavoro che lavoratore (visto che accetta il lavoro nero) così lo stato recupera un po di soldi e e la gente se ne sta a spasso, aumentando la disoccupazione.

Poi mi spiegate cosa a fatto prodi in quei pochi anni che è stato al potere che c'è l'avete cosi tanto con Silvio? Very Happy
avatar
NEW BLU GENERATION
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 39
Località : ANDRIA (AD)

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  Zio Peppe il Ven Ott 07, 2011 7:48 pm

Uahahahah, 'sto forum è sempre fonte inesauribile di perle di saggezza.

Per quanto mi riguarda ho finito ufficialmente di discutere argomenti di un certo peso su 'sto forum, a partire dai cartoni animati e a salire.

Passi difendere un puttaniere pedofilo, ma stare a fare pure i paladini del lavoro nero no. C'è un limite a tutto.

Au revouir mes amis!
avatar
Zio Peppe
Cannoniere
Cannoniere

Numero di messaggi : 555
Data d'iscrizione : 09.07.09
Età : 31
Località : 3° anello della Nord

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  andrisano il Ven Ott 07, 2011 7:51 pm

valerioforzandria ha scritto:
fidelis277 ha scritto:
valerioforzandria ha scritto:
salinar ha scritto:classici discorsi da comunisti
Very Happy Very Happy Very Happy

Sapete qual'è la cosa ridicola? che anche in questi casi si riesce a creare 2 fazioni diverse....addirittura chi difende l' illegalità e chiama "comunista" chi difende quello che dovrebbero essere i diritti per i quali si lotta in tutto il mondo! Ma porca pu***na, ci rendiamo conto a che livelli siamo arrivati? Pur di difendere a spada tratta il mondo in cui vivete, riuscite a dire che è giusto non pagare i contributi e tenere i propri dipendenti in strutture fatiscenti....e riuscite a dare del "comunista" a chi rivendica i diritti per i quali tutti dovremmo combattere!Beh, se essere comunisti significa rivendicare una giustizia sociale per la quale nessuno debba più morire per 4€ all' ora, sono orgoglioso di essere COMUNISTA! So bene che la situazione lavorativa qui al Sud è drammatica, ma siete proprio voi che votate Berlusconi insieme alla Lega Nord a volerlo...e purtroppo, riesco solo a constatare che ve la meritate tutta sta situazione! E' la gente come voi che fa venir voglia alle persone come me di emigrare...Continuate a non pagare/farvi pagare i contributi e poi a lamentarvi se vi cade un mattone in testa sul lavoro senza poi prendere un centesimo! Continuate a non pagare le tasse e poi a lamentarvi se all'ospedale mancano le barelle! Continuate a votare Berlusconi e poi a lamentarvi del fatto che al Sud non c'è lavoro!
Si si, i più furbi siete proprio voi....

Che palle con questi discorsi. Forse non avete capito io non sono a favore dei datori di lavoro che tengono il proprio personale a nero, Anzi sono contento se da domani in tutta la bat i controlli si intensificano e così facendo chiuderebbero un sacco di attività, con multe ad entrambi, sia datore di lavoro che lavoratore (visto che accetta il lavoro nero) così lo stato recupera un po di soldi e e la gente se ne sta a spasso, aumentando la disoccupazione.

Poi mi spiegate cosa a fatto prodi in quei pochi anni che è stato al potere che c'è l'avete cosi tanto con Silvio? Very Happy

mi sembra che sei abbastanza grande per informarti e farti un'idea....e non parlare per sentito dire. CIAO!
avatar
andrisano
Primo Ufficiale
Primo Ufficiale

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 31.07.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  andrisano il Ven Ott 07, 2011 7:51 pm

Zio Peppe ha scritto:Uahahahah, 'sto forum è sempre fonte inesauribile di perle di saggezza.

Per quanto mi riguarda ho finito ufficialmente di discutere argomenti di un certo peso su 'sto forum, a partire dai cartoni animati e a salire.

Passi difendere un puttaniere pedofilo, ma stare a fare pure i paladini del lavoro nero no. C'è un limite a tutto.

Au revouir mes amis!

grande zio...bonne soiree!
avatar
andrisano
Primo Ufficiale
Primo Ufficiale

Numero di messaggi : 815
Data d'iscrizione : 31.07.08

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  fidelis277 il Ven Ott 07, 2011 8:00 pm

valerioforzandria ha scritto:
fidelis277 ha scritto:
valerioforzandria ha scritto:
salinar ha scritto:classici discorsi da comunisti
Very Happy Very Happy Very Happy

Sapete qual'è la cosa ridicola? che anche in questi casi si riesce a creare 2 fazioni diverse....addirittura chi difende l' illegalità e chiama "comunista" chi difende quello che dovrebbero essere i diritti per i quali si lotta in tutto il mondo! Ma porca pu***na, ci rendiamo conto a che livelli siamo arrivati? Pur di difendere a spada tratta il mondo in cui vivete, riuscite a dire che è giusto non pagare i contributi e tenere i propri dipendenti in strutture fatiscenti....e riuscite a dare del "comunista" a chi rivendica i diritti per i quali tutti dovremmo combattere!Beh, se essere comunisti significa rivendicare una giustizia sociale per la quale nessuno debba più morire per 4€ all' ora, sono orgoglioso di essere COMUNISTA! So bene che la situazione lavorativa qui al Sud è drammatica, ma siete proprio voi che votate Berlusconi insieme alla Lega Nord a volerlo...e purtroppo, riesco solo a constatare che ve la meritate tutta sta situazione! E' la gente come voi che fa venir voglia alle persone come me di emigrare...Continuate a non pagare/farvi pagare i contributi e poi a lamentarvi se vi cade un mattone in testa sul lavoro senza poi prendere un centesimo! Continuate a non pagare le tasse e poi a lamentarvi se all'ospedale mancano le barelle! Continuate a votare Berlusconi e poi a lamentarvi del fatto che al Sud non c'è lavoro!
Si si, i più furbi siete proprio voi....

Che palle con questi discorsi. Forse non avete capito io non sono a favore dei datori di lavoro che tengono il proprio personale a nero, Anzi sono contento se da domani in tutta la bat i controlli si intensificano e così facendo chiuderebbero un sacco di attività, con multe ad entrambi, sia datore di lavoro che lavoratore (visto che accetta il lavoro nero) così lo stato recupera un po di soldi e e la gente se ne sta a spasso, aumentando la disoccupazione.

Poi mi spiegate cosa a fatto prodi in quei pochi anni che è stato al potere che c'è l'avete cosi tanto con Silvio? Very Happy

Sono cadute le braccia anche a me...c'è gente che riesce sempre a stupirmi! Mi sa che la smetterò pure io di parlare di certi argomenti...meglio non sapere cosa pensa certa gente, meglio illudersi che sia rimasto un pò di buon senso in ognuno di noi...bravi continuate a vivere così!!Bye
avatar
fidelis277
Timoniere
Timoniere

Numero di messaggi : 123
Data d'iscrizione : 22.09.10
Località : Bologna

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: La piaga del lavoro nero emersa dopo il tragico evento di Barletta

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum