Re: Andriese-eroe a Bologna, salva donna grazie agli studi di infermiere

Andare in basso

Re: Andriese-eroe a Bologna, salva donna grazie agli studi di infermiere Empty Re: Andriese-eroe a Bologna, salva donna grazie agli studi di infermiere

Messaggio  NEW BLU GENERATION il Gio Nov 17, 2011 8:43 pm

Un bravo ragazzo, tanto volenteroso che per studiare da infermiere e pagarsi gli studi a Bologna ha preferito darsi da fare come autista degli autobus cittadini. E proprio grazie alla sua grande umanità, ha salvato una donna colpita da infarto salvandole la vita. No, non è una favola ma un fatto vero successo questi giorni a Bologna.

A raccontarcela è un suo caro e grande amico, anch'egli come Riccardo -questo il nome del ragazzo eroe, anche se ha 40 anni!- confratello della Misericordia.
Noi abbiamo deciso di fermarci qui, di non commentare alcunchè, di lasciare quindi alla cronaca di Cesario Picca, del giornale "L'informazione di Bologna" il racconto nudo e crudo di questa bella, autentica storia italiana....pardon, andriese!
Grazie Riccardo per la tua generosità e per farci sentire un pò tutti orgogliosi di Te!


Riccardo, 30 anni, pugliese, ha praticato un massaggio cardiaco a una donna che si è accasciata sul bus 60 che guidava
L’autista-infermiere salva passeggera colta da infarto
«Non ho fatto niente di particolare» dice lui quasi a voler minimizzare l’importanza del gesto

Lavora come autista per pagarsi gli studi da infermiere ormai al termine.E ieri la sua strada ha incrociato quella di una donna che sarebbe morta senza il suo tempestivo e provvidenziale intervento. Come dice il proverbio chi ben comincia è a metà dell’opera.
E Riccardo, 30 anni di Andria, immigrato per studio sotto le Due Torri quattro anni fa, ieri si è guadagnato certamente una fetta di Paradiso Verso mezzogiorno era alla guida di un bus della linea 60 quando una passeggera sui 40 anni si è improvvisamente accasciata al suolo. Lui ha capito che era in arresto cardiaco e le ha praticato il massaggio cardiorespiratorio salvandola
. «Eravamo lungo via Andreini ed eravamo diretti verso il Sant ’Orsola.

- Racconta Riccardo-
Anche se andavo piano pensavo che la donna fosse caduta per una mia manovra impervia. Ma ho sentito i passeggeri che mi chiamavano e ho capito che era successo qualcos’altro.
Così ho fermato il bus per controllare.
La donna non rispondeva al richiamo verbale, non respirava e soprattutto non aveva più il battito.
A quel punto le ho praticato la respirazione cardiopolmonare e l’ho ripresa».
Nel frattempo i passeggeri hanno chiamato il 118 che l’hanno trasportata in ospedale. Prima di arrivare a Bologna, Riccardo lavorava al 118.
Poi ha superato il test a Infermieristica ed è venuto in Emilia a studiare. Con lui è emigrata anche la compagna Maria Rita che tra due mesi gli darà la prima figlia. Dandogli la gioia di diventare padre.
Lei infermiera lo è già e lavora al Rizzoli «Non ho fatto niente di particolare- dice lui quasi a voler minimizzare Ho fatto praticamente quello che facevo già qualche anno prima di lasciare Andria e che spero di rifare al più presto dopo la laurea per la quale mi manca solo un esame».

Dall’aprile scorso Riccardo ha iniziato a lavorare sia per pagarsi gli studi che per contribuire al bilancio famigliare.
Lavora per Cosepuri che ha in gestione da Atc la linea 60 che da qualche anno collega il quartiere San Donato al Sant’Orsola.
Un lavoro momentaneo prima di riprendere il percorso nella sanità interrotto dopo la partenza dalla Puglia.
A segnalare il gesto di Riccardo è stata una passeggera che a quell’ora era sul bus.
La donna ha inviato una mail ad Atc che le ha risposto:
«È per noi motivo di grande gioia sapere che su un nostro bus si sia compiuto un fatto di così grande valore umano. Poichè molto spesso il nostro lavoro sale agli onori della cronaca più per i disservizi lamentati dall'utenza che per gli episodi di reciproca collaborazione, che peraltro sono ogni giorno numerosi, siamo particolarmente lieti quando chi utilizza i bus mette in luce la positività e le indiscusse qualità di chi opera nei trasporti pubblici a servizio della collettività senza lesinare impegno ed accortezze che talvolta superano anche il compito affidato».

Ogni tanto si sente qualche notizia positiva dei nostri andriesi che vivono fuori Andria.
NEW BLU GENERATION
NEW BLU GENERATION
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 40
Località : ANDRIA (AD)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum