Petrachi nuovo dirigente del Torino

Andare in basso

Petrachi nuovo dirigente del Torino Empty Petrachi nuovo dirigente del Torino

Messaggio  AIRDNA il Dom Dic 27, 2009 10:37 pm

Petrachi, in attesa di ufficializzazione, è un nuovo dirigente del club granata. Anche se non sappiamo ancora quale sarà realmente la sua veste.

La scorsa stagione al Lecce, e prima al Pisa, ha svolto il ruolo di direttore sportivo, qui attualmente occupato da Rino Foschi. Giovane uomo-mercato, con un passato recente da calciatore, non gli mancano le doti umane per essere l'interfaccia societaria con la squadra che chiediamo da tempo, ma le sue competenze sono essenzialmente di mercato, laddove potrebbe coadiuvare il lavoro del ds concentrandosi soprattutto su una rete più “locale”. Apprezzato, e molto, in Toscana, ove ha portato i nerazzurri pisani prima alla promozione in B, quindi a sfiorare quella in A, il tutto lavorando in condizioni difficilissime (per rendere l'idea: quando se n'è andato, il club è retrocesso e poi fallito). Abituato ad operare con pochi, pochissimi denari a disposizione, il che costituisce evidentemente un punto a favore agli occhi di qualsiasi datore di lavoro, Cairo compreso. Ed è anche libero da vincoli contrattuali.

E così, ecco il rinforzo societario, anzi -ci auguriamo- il primo rinforzo societario. Ex-calciatore, ala di discreto talento, cresciuto a Lecce ma maturato ad Andria (“Si chiama Gianluca Petrachi, che quando segna si vola, facci una capriola, facci una capriola...”, cantano tutt'ora i supporter della fu Fidelis). Eppure, i tifosi del Torino già lo conoscono, ed il vago ricordo che ne hanno non è certo luccicante, e non certo per colpa del diretto interessato: il suo trascorso granata è indissolubilmente legato alla scelleratezza commessa da Gian Marco Calleri nel 1994, quando l'allora presidente lo acquistò dal Venezia cedendo ai lagunari 600 milioni di lire più il cartellino di Christian Vieri. Il secondo avrebbe sfracellato avversari e record di gol, mentre il primo avrebbe giocato in riva al Po appena 60 minuti di campionato (alla prima giornata) e due gare di Coppa Italia.
AIRDNA
AIRDNA
Timoniere
Timoniere

Numero di messaggi : 219
Data d'iscrizione : 06.08.09
Età : 104
Località : ABBASC A U MACIDD

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Petrachi nuovo dirigente del Torino Empty Petrachi nuovo dirigente del Torino

Messaggio  NEW BLU GENERATION il Lun Dic 28, 2009 9:34 pm

AIRDNA ha scritto:Petrachi, in attesa di ufficializzazione, è un nuovo dirigente del club granata. Anche se non sappiamo ancora quale sarà realmente la sua veste.

La scorsa stagione al Lecce, e prima al Pisa, ha svolto il ruolo di direttore sportivo, qui attualmente occupato da Rino Foschi. Giovane uomo-mercato, con un passato recente da calciatore, non gli mancano le doti umane per essere l'interfaccia societaria con la squadra che chiediamo da tempo, ma le sue competenze sono essenzialmente di mercato, laddove potrebbe coadiuvare il lavoro del ds concentrandosi soprattutto su una rete più “locale”. Apprezzato, e molto, in Toscana, ove ha portato i nerazzurri pisani prima alla promozione in B, quindi a sfiorare quella in A, il tutto lavorando in condizioni difficilissime (per rendere l'idea: quando se n'è andato, il club è retrocesso e poi fallito). Abituato ad operare con pochi, pochissimi denari a disposizione, il che costituisce evidentemente un punto a favore agli occhi di qualsiasi datore di lavoro, Cairo compreso. Ed è anche libero da vincoli contrattuali.

E così, ecco il rinforzo societario, anzi -ci auguriamo- il primo rinforzo societario. Ex-calciatore, ala di discreto talento, cresciuto a Lecce ma maturato ad Andria (“Si chiama Gianluca Petrachi, che quando segna si vola, facci una capriola, facci una capriola...”, cantano tutt'ora i supporter della fu Fidelis). Eppure, i tifosi del Torino già lo conoscono, ed il vago ricordo che ne hanno non è certo luccicante, e non certo per colpa del diretto interessato: il suo trascorso granata è indissolubilmente legato alla scelleratezza commessa da Gian Marco Calleri nel 1994, quando l'allora presidente lo acquistò dal Venezia cedendo ai lagunari 600 milioni di lire più il cartellino di Christian Vieri. Il secondo avrebbe sfracellato avversari e record di gol, mentre il primo avrebbe giocato in riva al Po appena 60 minuti di campionato (alla prima giornata) e due gare di Coppa Italia.

Bravo, se lo merita veramente, Petrachi era Calciatore con la "C" maiuscola non i .............
NEW BLU GENERATION
NEW BLU GENERATION
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2531
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 40
Località : ANDRIA (AD)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum