SLA, Guariniello: Solo calcio, nulla negli altri sport

Andare in basso

SLA, Guariniello: Solo calcio, nulla negli altri sport Empty SLA, Guariniello: Solo calcio, nulla negli altri sport

Messaggio  In The Main il Mar Ott 14, 2008 9:18 am

SLA, Guariniello: Solo calcio, nulla negli altri sport

Il pm Guariniello ai microfoni di TL-Antenna 3 spiega gli studi fin qui fatti sulle morti causate dalla Sla. A far tornare l'attenzione sulla malattia è stata la gara benefica per l'associazione Stefano Borgonovo. C'è grande incidenza di morti per Sla tra i calciatori...
"Sì, in effetti quando alcuni anni fa siamo partiti per capire quali cause fossero intervenute per le morti dei calciatori e sulle quali le vedove avevano fatto denunce c'erano elementi un po' confusi. Abbiamo voluto fare uno studio sistematico e per farlo ci siamo guardati intorno, in Italia e all'estero sugli studi sulla mortalità dei calciatori. Ricordo che lavoravamo sul doping nel calcio e c'era grande interesse sulle morti. Si pensava alle cause, si pensava a qualche patologia. Per lo studio abbiamo dovuto mettere insieme la corte dei calciatori. Non è stato semplice ma per fortuna la Panini aveva una banca dati eccezionale e mettendo insieme tutto abbiamo tirato fuori 24mila calciatori. Su questi abbiamo studiato le morti e le cause. Abbiamo guardato anche altre popolazione di sportivi, i ciclisti, ma non abbiamo trovato casi di Sla, poi siamo passati ai giocatori basket e anche lì zero casi di Sla. Così siamo passati a vedere i giocatori di rugby, che sono oltre 12mila, qui l'indagine è ancora pieno corso. Abbiamo raccolto numerosi casi di morte, ma nessun caso di sla. E anche questo fa pensare: predisposizione? Puo' essere, ma allora perchè solo nei calciatori. Ed è lì che cerchiamo di darci risposte. Quello che ha mostrato lo studio è un dato su cui riflettere: tanti casi a partire dagli anni 80 non dalla notte dei tempi. I casi significativi a partire dagli anni 80'".
Attraverso le vostre indagini avete notato omertà tra i calciatori?
"Purtroppo, diciamo che in queste indagini che sono molto complesse abbiamo individuato le ipotesi: uso di certe sostanze, traumi, impiego di sostanze tossiche per colorare campi gioco. E' in tutta questa serie di accertamenti che noi avremmo bisogno della collaborazione dei diretti interessati: atleti, medici, allenatori. L'aiuto non è quello che ci saremmo aspettati. Forse chi si è ammalato è stato piu' attento, pero' incontriamo difficoltà. Un aiuto dovremmo averlo dalle unità sanitarie sportive. Qui non si tratta di criminizlizzare il calcio, ma c'è un problema su cui dobbiamo confrontarci non possimo far finta che non esista".

da calciomercato.com
In The Main
In The Main
Capitano
Capitano

Numero di messaggi : 2027
Data d'iscrizione : 18.09.08
Località : Andria

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

SLA, Guariniello: Solo calcio, nulla negli altri sport Empty Re: SLA, Guariniello: Solo calcio, nulla negli altri sport

Messaggio  w andria il Mar Ott 14, 2008 1:40 pm

Rischio Sla per Paul Gascoigne. Il grido d’allarme arriva dai medici d’Oltremanica, che avrebbero consigliato all’ex campione di sottoporsi ad ulteriori accertamenti, vista la sua lunga permanenza alla Lazio, e a fare da cassa di risonanza alla paura inglese è oggi il Sunday Star. A detta del tabloid, infatti, i dottori avrebbero esortato tutti i giocatori che sono passati per l’Italia negli ultimi 40 anni a fare gli esami necessari ad individuare il Morbo di Lou Gehring, che sta mietendo vittime nel calcio italiano.

SOSPETTI - E Gazza rientra in pieno nel gruppetto dei "sospetti" non solo per il suo passato in riva al Tevere, ma anche per alcuni non meglio specificati problemi di salute di cui soffrirebbe da tempo e che qualcuno teme possano essere legati alla terribile malattia che porta alla paralisi completa e che è già costata la vita a decine di campioni. "Questa malattia ha già causato un grande choc nel calcio italiano – ha detto al domenicale un amico di Gascoigne – ed è davvero l’ultima cosa di cui ha bisogno Paul in questo momento. Lui ha giocato contro molte delle persone che sono morte a causa del morbo di Gehring o che attualmente sono paralizzate e pensare che ci possa essere un legame con il calcio è assolutamente terrificante".

ESAMI - Giusto la scorsa settimana, Gazza era andato all’ospedale Princess Grace di Londra per valutare l’eventualità di una nuova operazione all’anca, dopo quella subìta il Natale scorso, ma pare che in quell’occasione abbia anche discusso di possibili esami a cui sottoporsi per scongiurare il rischio Sla, sull’onda dell’emozione causata anche in Inghilterra dalle immagini di Stefano Borgonovo, ultima vittima conosciuta della tremenda malattia e ora su una sedia a rotelle. "Gliene sta capitando una dopo l’altra – ha concluso l’amico – mentre quello che gli servirebbe ora è solo un periodo di riposo e tranquillità. Speriamo che tutto venga chiarito e che si possa andare avanti".

IDIOTA - Chi, invece, di andare avanti con Gascoigne non ci pensa proprio è l’ex moglie Sheryl, che al tabloid People ha affidato la sua rabbia contro l’ex marito. "Non voglio mai più vedere quel fottuto idiota", ha tuonato la donna, dopo che Gascoigne è stato immortalato con una bionda (Sally Mullholland) che sembra la sua fotocopia e con la quale medita di trasferirsi in Portogallo per iniziare una nuova vita. Divorziati da dieci anni, Gazza e Sheryl sembravano essersi riavvicinati negli ultimi mesi, a causa dei noti problemi con la bottiglia di lui, tanto che solo un paio di settimane fa i due erano stati fotografati mentre si baciavano appassionatamente e parlavano addirittura di risposarsi.

BIONDE - Ma la bella Sally ha scombinato le carte e adesso l’altra bionda di Gascoigne sprizza veleno: "Sono distrutta. Pensavo si potesse andare avanti dopo il periodo in clinica, ma adesso non voglio più vedere quell’idiota in vita mia. E’ destinato a fare la stessa fine di George Best: otto volte in rehab e tutti quei soldi buttati, non c’è possibilità di salvezza per lui". Stando a quanto racconta il domenicale, l’ex signora Gascoigne starebbe anche pensando di denunciare l’ex marito alla polizia o di ottenere un provvedimento restrittivo contro di lui, dopo aver ricevuto diverse telefonate nelle quali Gazza, ubriaco fradicio, le chiedeva di parlare con il figlio Regan.
dai gazza non mollare sei nel cuore di tutti noi appassionati del bel calcio e sopratutto noi tifosi della lazio GRANDE GAZZA UNO DI NOI
w andria
w andria
Cannoniere
Cannoniere

Numero di messaggi : 607
Data d'iscrizione : 06.09.08
Età : 25
Località : andria

Visualizza il profilo http://www.sslazio.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum